Ricerca

Ricerca

Nuovi approcci

Leucemia mieloide acuta: una strategia per trasformare le cellule staminali del tumore in bersagli

Un nuovo approccio terapeutico testato in laboratorio e su modelli animali potrebbe rappresentare una speranza per i pazienti con leucemia mieloide acuta che non possono essere sottoposti al trapianto di cellule staminali del midollo osseo,... Continua a leggere

Sr-Tiget

Ipercolesterolemia: una strategia innovativa per spegnere il gene difettoso senza modificare il Dna

Dopo l’editing genetico, cioè la modifica mirata della sequenza di Dna di un gene, arriva quello epigenetico, cioè la possibilità di modulare il livello di attivazione di un gene senza intervenire sulla sua sequenza. Il primo studio a provare l'... Continua a leggere

L’ipotesi

L’inaspettato legame tra i batteri intestinali e le malattie genetiche della vista

Lo studio appena pubblicato su Cell potrebbe segnare un punto di svolta nella ricerca sulle malattie genetiche della vista. Il condizionale è d’obbligo perché la scoperta, che per molti aspetti appare rivoluzionaria, deriva da studi su animali e... Continua a leggere

Lo studio

Malattie autoimmuni: si potrà guarire grazie alle Car-T?

Uno o più farmaci tutti i giorni per tutta la vita, controlli periodici per aggiustare il tiro della terapia modificando ad hoc i dosaggi e la combinazione dei medicinali.  A volte va meglio, a volte va peggio. L’obiettivo non è la guarigione ma... Continua a leggere

Nuove terapie

Mieloma multiplo, una nuova terapia cellulare potrebbe essere più efficace della Car-T

Una nuova immunoterapia per il mieloma multiplo, il secondo tumore ematologico più comune negli adulti, si è rivelata più efficace della terapia Car-T attualmente in uso. La sperimentazione però, va precisato,  è nella fase iniziale, i risultati... Continua a leggere

Prospettive

Lotta al cancro, il futuro della medicina di precisione è “provarle tutte”

La medicina di precisione nel trattamento del cancro potrebbe fare un passo avanti facendone uno indietro. Perché, apparentemente, il nuovo approccio che si sta sviluppando per individuare il farmaco giusto per il paziente giusto somiglia molto... Continua a leggere

Lo studio

Verso il tessuto cerebrale on demand. Una nuova biostampante produce strutture simili al cervello umano

Trapiantare tessuto cerebrale nuovo e funzionante in persone che hanno subito un danno neurologico in seguito a un ictus, un trauma, o a causa di malattie neurodegenerative. È una delle possibili future applicazioni di una biostampante speciale... Continua a leggere

Lo studio

Terapie anticancro: restrizione calorica efficace se associata a farmaci epigenetici

La restrizione calorica rallenta la crescita del cancro, ma da sola ha un effetto troppo limitato. Se invece viene abbinata a uno specifico farmaco il suo beneficio permane nel tempo. Lo hanno scoperto i  ricercatori dell’Istituto Europeo di... Continua a leggere

Lo studio

Il link nascosto tra cancro e Alzheimer. Le fibrille amiloidi hanno un ruolo nei tumori

Le fibrille amiloidi, minuscoli aggregati di proteine presenti nel microambiente del tumore, influiscono sulle cellule tumorali rendendole più attive e invasive. È quanto dimostra uno studio dell'IFOM di Milano pubblicato su Cell Death and... Continua a leggere

Lo studio

Le Car-T con il turbo che sconfiggono il cancro con il cancro

Cancro contro cancro, puntando sull’effetto boomerang: i punti di forza delle cellule tumorali diventano l’arma con cui sconfiggere i tumori. Funzionano così le nuove terapie cellulari Car-T presentate in uno studio su Nature: il trattamento... Continua a leggere

Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza

Da AIRC oltre 44 milioni a progetti di ricerca guidate da donne

Ieri, domenica 11 febbraio, si è celebrata la Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza. È l’occasione per Airc di ricordare il suo impegno nel sostenere le scienziate protagoniste della ricerca oncologica. Il 62 per... Continua a leggere

La strategia

L’interior design delle Car-T: le cellule immunitarie si modificano dall’interno

Costose e complesse. Quando si parla di terapie Car-T, inevitabilmente, accanto ai grandi successi ottenuti nel trattamento di alcuni tumori del sangue, vengono fuori i due principali nodi critici: le elevate difficoltà tecniche e l’impatto... Continua a leggere

La sperimentazione

Insufficienza respiratoria grave da Covid-19: una nuova terapia cellulare migliora la sopravvivenza

Ci vuole poco tempo per produrla, ha un buon profilo di sicurezza e riduce la mortalità tra i pazienti. Per questo la nuova terapia cellulare agenT-797 potrebbe diventare una efficace opzione terapeutica per chi è affetto da sindrome da distress... Continua a leggere

La tecnica

Indagare i tumori più a fondo con un nuovo metodo basato sulla risonanza magnetica e sullo studio del movimento dell’acqua

Aumentare il potere diagnostico della risonanza magnetica sfruttando il movimento dell’acqua nelle cellule. È la strategia messa a punto da un team di ricercatori dell’Università di Torino per effettuare una valutazione più accurata della... Continua a leggere

Lo studio

Le nanoparticelle autopropellenti che possono fare la differenza per il trattamento del tumore della vescica

Definirle nanoparticelle è riduttivo. Le minuscole sfere di silicio che potrebbero rivoluzionare il trattamento del tumore alla vescica somigliano a dei nanorobot. Perché “sanno” cosa fare e dove andare e procedono in maniera autonoma. La nuova... Continua a leggere

Lo studio

Melanoma: l’interazione tra due proteine è cruciale nello sviluppo di metastasi

Finora era nota per essere implicata nella celiachia. Ora si scopre che la  la proteina Transglutaminasi di tipo 2 (TG2) svolge un ruolo chiave nella formazione delle metastasi nel melanoma. Più precisamente: la TG2 influenza l’espressione e l’... Continua a leggere

Innovazione

Ecco il mini-robot con i muscoli. Si muove su due gambe simulando l’andatura umana

Ruota su se stesso facendo perno su una gamba come un ballerino che fa una giravolta, cammina com movimenti precisi alternando la gamba destra alla sinistra, si ferma, riparte e se incontra un ostacolo lo evita curvando la traiettoria del... Continua a leggere

La scoperta

Homo sapiens e Neanderthal hanno convissuto nell’Europa settentrionale a partire da 45mila anni fa

Le pietre appuntite a forma di foglia del sito rupestre di Ranis-Ilsenhöhle in Germania risalenti a 45mila anni fa sono molto probabilmente opera di Homo Sapiens e non dei Neanderthal come ritenuto finora. Sì perché in quell’epoca i nostri... Continua a leggere

Lo studio

Emicrania, c’è anche lo stigma tra i sintomi che fanno star male 

L’emicrania è doppiamente invalidante. Perché oltre al mal di testa che distrugge, oltre alla nausea, allo stordimento, alla spossatezza, oltre alla disperazione che si prova quando i farmaci non funzionano, c’è il peso dello stigma. “È una... Continua a leggere

La scoperta

Dobbiamo la vita a virus del Cambriano: il materiale genetico virale di 500 milioni di anni fa parte del nostro Dna

Non tutti i virus vengono per nuocere. Lo si può affermare di alcuni virus di un passato molto lontano che, come è emerso da uno studio pubblicato su Science Advances... Continua a leggere

Lo studio

Ecco perché lo stress fa venire il mal di pancia: modificando il microbioma favorisce l’infiammazione

Lo stress cronico può scatenare o acutizzare malattie gastrointestinali, come la sindrome dell’intestino irritabile. Tutto dipende dalla presenza dell’ormai celebre e sempre più esplorato asse intestino-cervello. A gestire la comunicazione tra i... Continua a leggere

Il congresso

Psichiatria, un antinfiammatorio naturale fa da biomarcatore

Si va verso la medicina di precisione anche nel campo delle malattie mentali. Almeno così suggerisce la scoperta delle potenzialità della palmitoiletanolamide (PEA), un composto antinfiammatorio e analgesico prodotto dal corpo e presente in... Continua a leggere

Innovazioni

Tumore delle vie biliari: un modello 3D per accelerare ricerca e medicina personalizzata

Non solo «accelerare la ricerca sul colangiocarcinoma, grazie a un sistema di laboratorio che riproduce al meglio ciò che osserviamo nei pazienti» ma anche «rendere le cure sempre più precise e mirate, poiché in futuro potrebbe permettere di... Continua a leggere

Lo studio

Cervello: dal sistema immunitario dipendono la formazione e il funzionamento delle aree della memoria

C’è uno stretto legame tra memoria e immunità. Secondo i risultati di uno studio pubblicati su Immunity, le cellule immunitarie che risiedono nel cervello... Continua a leggere

L’ipotesi

Covid-19 sarà mai un banale raffreddore? Se si ripete la storia di altri quattro coronavirus attualmente circolanti e docili ci sono speranze

Da virus pandemico, altamente contagioso, capace di provocare sintomi respiratori gravi e di causare milioni di morti, a microrganismo responsabile di un semplice raffreddore. Da minaccia alla salute a fastidioso disturbo con cui si riesce... Continua a leggere

La ricostruzione

Dall'Alzheimer alla sclerosi multipla, così i nostri antenati hanno ereditato i geni del rischio

Cavalieri delle steppe, allevatori di pecore e bovini, abili nella lavorazione dei metalli. Vivevano nell’Europa orientale (Ucraina, Russia, Kazakistan) e da lì circa 5mila anni fa sono migrati nell’Europa nord occidentale portando con sé la... Continua a leggere

Lo studio

Melanoma, il fruttosio “addolcisce” il tumore e potenzia la risposta delle cellule immunitarie

Sarebbe bello poter dire “basta un poco di zucchero”. Sappiamo bene che non è così. Nella lotta al cancro lo zucchero non basta. Però un po’ di aiuto potrebbe esserlo. Almeno così suggerisce uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dello... Continua a leggere

Ricerca

Aneurisma dell’aorta toracica, scoperta una nuova causa

Una ricerca internazionale che ha coinvolto l’Università Statale di Milano e l’IRCCS Istituto Auxologico Italiano ha identifica una nuova causa predisponente alla formazione di aneurismi dell’aorta toracica: un deficit di alcune proteine causato... Continua a leggere

La causa

Long Covid, la stanchezza ha una causa biologica: le cellule dei muscoli producono meno energia

Uno dei principali sintomi della sindrome long Covid è la spossatezza, una stanchezza quasi invalidante che rende faticosa qualunque attività. La sensazione è precisa, inconfondibile: mancano le forze per mettersi in moto. Ed è comprensibile.... Continua a leggere

Lo studio

I segreti dell’olfatto: scoperto il processo che associa ogni neurone a uno specifico odore

Andare a naso conviene perché l’olfatto difficilmente si sbaglia. Il meccanismo con cui vengono riconosciuti gli odori sembra infatti una macchina perfetta: ogni neurone olfattivo della mucosa delle cavità nasali è dotato di un recettore per uno... Continua a leggere

Lo studio

Parlate con loro: i figli di genitori chiacchieroni parlano prima e usano più vocaboli

Più di mille bambini dai due mesi ai quattro anni di età di 12 Paesi dei sei continenti nel mondo hanno indossato per diversi giorni un dispositivo per il monitoraggio del linguaggio, una sorta di “parolimetro” in grado, grazie a un algoritmo,... Continua a leggere

Farmaci

Gli anticorpi “buttafuori”: penetrano nelle cellule tumorali e trascinano via le proteine che alimentano il cancro

Fanno irruzione nelle cellule tumorali e trascinano via le proteine anomale rallentando così la crescita del tumore. I nuovi anticorpi sperimentati sui topi in uno studio finanziato dal National Cancer Institute e pubblicato su Immunity hanno... Continua a leggere

L'incontro

Cancer Policy Forum: ecco le prossime sfide in oncologia e oncoematologia

Rappresentanti delle Associazioni dei pazienti, esperti del Comitato tecnico-scientifico, rappresentanti delle Istituzioni nazionali e regionali e membri dell’Intergruppo parlamentare “Insieme per un impegno contro il cancro” si sono incontrati... Continua a leggere

Lo studio

Nausea in gravidanza. Ecco cosa la causa

Che c’entrassero gli ormoni era chiaro. Ora però si sa esattamente quale ormone tra i tanti in circolazione durante la gravidanza è il diretto responsabile della nausea tipica delle donne incinte. Si chiama GDF15, è prodotto dalla placenta e... Continua a leggere

Lo studio

La stimolazione cerebrale profonda riaccende il cervello

L’obiettivo era ottenere un miglioramento del 10 per cento e invece la stimolazione cerebrale profonda ha funzionato ben oltre le aspettative: tutte e cinque le persone affette da un deterioramento cognitivo prolungato causato da una lesione... Continua a leggere

Lo studio

Così l’ipertensione favorisce il declino cognitivo

L’ipertensione cronica favorisce il declino cognitivo inducendo una risposta anomala in alcune cellule immunitarie del cervello. È quanto suggerisce uno studio ... Continua a leggere

Lo studio

Individuata la proteina chiave coinvolta nella rigenerazione dei muscoli

Si chiama CRIPTO la piccola proteina chiave che porta le cellule staminali adulte presenti nelle fibre muscolari a differenziarsi permettendo così al tessuto danneggiato di rigenerarsi o di autorinnovarsi. L’hanno scoperta i ricercatori dell’... Continua a leggere

Lo studio

Tumore al seno con “gene Jolie”: la gravidanza è sicura per mamma e bambino

Nelle donne con tumore al seno che presentano mutazioni del gene BRCA non c’è un maggior pericolo di complicazioni in gravidanza o di rischi per i nascituri, né aumenta la probabilità che il tumore possa recidivare.

A dimostrarlo sono i... Continua a leggere

Lo studio

Tumore dell’ovaio: un passo avanti verso la diagnosi precoce

Così facile da non sembrare vero; così promettente da poter rivoluzionare lo scenario di un tumore - quello dell’ovaio - che da qualche anno sta godendo di importanti benefici terapeutici ma che sconta ancora un’elevatissima mortalità... Continua a leggere

L’associazione

Mal di testa: potrebbe dipendere dal collo

Non c’è bisogno di andare lontano. La causa della cefalea è proprio lì accanto alla testa dolente, alle pendici della nuca, nella parte dorsale del torace. Secondo uno studio presentato al meeting annuale della Radiological Society of North... Continua a leggere

La scoperta

Ecco il wi-fi dei neuroni. Ricostruita la prima mappa della comunicazione wireless tra cellule nervose

I neuroni comunicano in modalità wireless: un neurone lancia un messaggio, o meglio un segnale chimico, che viene colto da un altro neurone distante dal primo. Questo passaggio di informazioni non avviene necessariamente attraverso le sinapsi, i... Continua a leggere

Innovazione

Una nuova tecnica di editing vicina alla clinica. Testata con successo per abbassare il colesterolo

L’obiettivo è sempre lo stesso: correggere i difetti genetici responsabili di determinate malattie.  Ma la nuova tecnica di editing genomico, chiamata base editing, è meno invasiva del tradizionale metodo di “taglia e incolla” proposto da Crispr... Continua a leggere

Cingresso Aiom 2023

Mesotelioma: con l’immunoterapia il 25% dei pazienti è vivo a tre anni

L’immunoterapia con pembrolizumab in combinazione con la chemioterapia con platino e pemetrexed, in prima linea, può migliorare la sopravvivenza globale, riducendo il rischio di morte del 21% nei pazienti con mesotelioma pleurico non operabile o... Continua a leggere

Congresso Aiom 2023

Tumori: in Italia il 40% degli studi clinici riguarda l’oncologia. Diminuiscono le sperimentazioni accademiche no profit

In un solo anno, tra il 2021 e il 2022, gli studi clinici indipendenti, cioè non sponsorizzati dall’industria farmaceutica, sono passati in Italia dal 22,6% al 15% del totale; e nel 2023 prosegue il trend in calo. Una diminuzione di oltre il 7%... Continua a leggere

Lo studio

Tumori neuroendocrini, Italia capofila di uno studio mondiale su nuovo radiofarmaco

È in grado di “taggare” e colpire le cellule tumorali, distinguendole da quelle sane, senza danneggiare queste ultime. Stiamo parlando della terapia con radioligandi, la nuova frontiera della medicina di precisione in ambito medico-nucleare, che... Continua a leggere

L’associazione

Covid-19: la candida implicata nelle forme gravi?

All’origine delle forme gravi di Covid potrebbe esserci uno squilibrio della flora micotica intestinale. Eccessivi livelli di alcuni funghi nell’intestino, tra cui Candida abicans, potrebbero scatenare infiammazioni che peggiorano i sintomi... Continua a leggere

Lo studio

Le nanoplastiche alterano il microambiente osseo

Le nanoplastiche danneggiano le ossa. Più precisamente: le nanoplastiche (particelle di plastica le cui dimensioni vanno da 1 a 100 nanometri) alterano il delicato equilibrio del microambiente osseo  aumentando la suscettibilità a sviluppare... Continua a leggere

Lo studio

Tumore del pancreas: ecco uno dei motori che lo fa crescere

A stimolare la crescita della forma più diffusa di tumore del pancreas - l'adenocarcinoma duttale - è l'interazone tra alcune cellule infiammatorie e le cellule tumorali. È quanto ha scoperto uno studio coordinato da ricercatori  dell’IRCCS... Continua a leggere

Esmo 2023

Carcinoma polmonare non a piccole cellule resecabile: nuovi dati positivi dal regime perioperatorio con nivolumab e chemioterapia

Nello studio di Fase 3 CheckMate -77T, al follow-up mediano di 25,4 mesi, nivolumab con chemioterapia in neoadiuvante seguito da chirurgia e nivolumab in adiuvante post intervento hanno ridotto il rischio di recidiva di malattia,... Continua a leggere

Esmo 2023

Conferme e nuove prospettive per sotorasib nel tumori con mutazione KRAS G12C

Nel tumore del colon-retto metastatico con mutazione KRAS G12C, la combinazione di sotorasib e panitumumab raddoppia la sopravvivenza libera da progressione di malattia.

A mostrarlo è o studio Code Break 300, appena pubblicato... Continua a leggere

Esmo 2023

Nel carcinoma uroteliale pembrolizumab più enfortumab vedotin riduce il rischio di morte rispetto alla chemioterapia

Nel carcinoma uroteliale l’immunoterapia in combinazione con un farmaco immunoconiugato, in prima linea, riduce di oltre la metà il rischio di morte rispetto alla chemioterapia. Lo dimostrano i risultati dello studio di Fase 3 KEYNOTE-A39... Continua a leggere

Esmo 2023

Tumore alla mammella in stadio iniziale: i nuovi dati confermano che ribociclib riduce il rischio di recidive in tutti i sottogruppi

Gli ultimi risultati dell’analisi per sottogruppi dello studio NATALEE, presentati al Congresso della Società europea di oncologia (European society for medical oncology, Esmo, a Madrid fino al 24 ottobre), dimostrano che i benefici di... Continua a leggere

Storie gastronomiche

Chi ha detto che le alghe sono un cibo asiatico? Migliaia di anni fa si mangiavano regolarmente anche in Europa

Per molto tempo e fino a un’epoca non troppo remota, in Europa si mangiavano regolarmente alghe e piante di acqua dolce. Si può pensare che lo si facesse per necessità. E forse inizialmente era così. Ma questi alimenti sono rimasti nella dieta... Continua a leggere

Esmo 2023

Tumore della cervice uterina: pembrolizumab e chemioradioterapia riducono il rischio di progressione della malattia o morte

Uno studio coordinato da una ricercatrice italiana, Domenica Lorusso, potrà cambiare lo standard di cura del tumore della cervice uterina localmente avanzato, per il quale negli ultimi venti anni non ci sono stati progressi significativi.

... Continua a leggere
ESMO 2023

Combinazione di immunoterapici porta al 43% la sopravvivenza a sette anni dalla diagnosi del melanoma con metastasi cerebrali silenti

A sette anni di distanza dalla diagnosi di melanoma con metastasi cerebrali silenti, grazie all’utilizzo di ipilimumab e nivolumab è vivo il 43% dei pazienti rispetto il 10% delle terapie standard. A dimostrarlo è l’aggiornamento dei dati del... Continua a leggere

Esmo 2023

Tumore al seno: in stadio precoce, abemaciclib riduce il rischio di recidiva

La terapia adiuvante post operatoria con abemaciclib, a cinque anni, riduce del 32% il rischio di recidiva nel tumore alla mammella in stadio precoce e migliora la sopravvivenza libera da malattia invasiva del 7,6%.

Lo dimostrano i... Continua a leggere

Esmo 2023

Tumore dell’endometrio: la coppia immunoterapia-PARP inibitore riduce del 45% il rischio di progressione di malattia o morte

Durvalumab più chemioterapia a base di platino, seguiti da durvalumab in monoterapia o durvalumab più olaparib, possono migliorare la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto alla sola chemioterapia nella popolazione globale dello... Continua a leggere

Epidemie

Così l’influenza aviaria ha cominciato a dilagare in Occidente

Finché si tratta di esseri umani o di animali da allevamento, la sfida può anche essere vinta.  Ma quando l’epidemia spicca il volo, letteralmente, la circolazione del virus diventa ufficialmente fuori controllo. È quello che è accaduto con l’... Continua a leggere

Lo studio

Enterovirus: la rilevazione del virus nei reflui anticipa l’andamento dell’epidemia

Prevedere la diffusione degli degli enterovirus dall’analisi delle acque reflue.  A dimostrare che si tratta di una strategia efficace è una ricerca condotta dall’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il laboratorio di... Continua a leggere

La scoperta

All at once: le cellule cardiache iniziano a battere all’improvviso, tutte insieme perfettamente sincronizzate

Tutto tace, tutto è immobile, silenzio assoluto, un fermo immagine che sembra eterno. E poi, all’improvviso, in un solo istante cambia tutto: partono i battiti perfettamente cadenzati a ritmo costante. È così che il cuore comincia a pulsare. Le... Continua a leggere

Lo studio

Realtà virtuale immersiva per ridurre i pregiudizi razziali

Integrare la tecnica della Realtà virtuale immersiva (Rvi) e l’elettroencefalogramma (Eeg) per esaminare le basi neurocognitive sottese alla riduzione dei pregiudizi razziali: è quello che ha fatto un gruppo di ricercatori e ricercatrici dell’... Continua a leggere

Lo studio

Danno neurologico: la risposta è differente tra maschi e femmine

È un tema noto a chi si occupa di medicina di genere. Uomini e donne reagiscono in maniera differente al dolore. In particolare la popolazione femminile ha una maggiore sensibilità e suscettibilità al dolore cronico, specialmente a quello di... Continua a leggere

L’evento

Next Oncology: un “binario” unico per far viaggiare insieme tecnologia e ricerca oncologica

Far viaggiare su un unico binario innovazione tecnologica e ricerca oncologica. È questa l’idea che ha ispirato NEXT Oncology, il primo convegno al mondo che ha unito medici, biologi, scienziati, ricercatori, ingegneri, fisici, matematici ed... Continua a leggere

Innovazione

La mano bionica diventa sempre più naturale: la protesi si fonde con il sistema nervoso e scheletrico

Sposta oggetti con disinvoltura, preme pulsanti, compie movimenti precisi e rapidi, quasi naturali. Per esempio afferra tra l’indice e il pollice il cursore di una chiusura lampo e lo fa scorrere tanto quanto serve per chiudere la valigia. E... Continua a leggere

La scoperta

Covid: il rischio di ammalarsi dipende da quali varianti si sono incontrate in passato

Ce l’ho, ce l’ho, mi manca.  Oramai la probabilità di ammalarsi di Covid-19 dipende in gran parte da quali varianti si sono incontrate in passato. A seconda della variante di Sars-Cov-2 responsabile dell’infezione pregressa, si può essere più o... Continua a leggere

La scoperta

Sì, Covid aumenta il rischio di infarto. Ecco come fa

Covid e malattie cardiovascolari. Il legame è emerso sin dai primi mesi della pandemia: chi contraeva l’infezione da Sars-CoV-2 aveva un rischio maggiore di sviluppare problemi cardiaci anche se non ne aveva mai sofferto prima o di acuire quelli... Continua a leggere

L’associazione

I figli della pandemia hanno un microbioma diverso

I figli della pandemia potrebbero riconoscersi dal microbioma intestinale. Secondo uno studio pubblicato su Scientific Reports i bambini nati durante il lockdown hanno... Continua a leggere

Lo studio

Diabete: l'uso di glifozine entro due anni dalla diagnosi cancella la “memoria metabolica” e riduce il rischio cardiovascolare

L’utilizzo tempestivo delle glifozine (SGLT2-i) entro due anni dalla diagnosi di diabete di tipo 2, migliora il compenso glicemico e inibisce il fenomeno della “memoria metabolica”, cioè di quel meccanismo di danno prolungato legato alle... Continua a leggere

Lo studio

Lesioni del midollo spinale: la rigenerazione guidata dei neuroni permette ai topi paralizzati di tornare a camminare

Una lesione completa del midollo spinale porta alla paralisi. I danni sono irreversibili. E da qui ci si è spostati poco o niente negli ultimi anni. Qualche trattamento sperimentale che prevede la stimolazione elettrica del midollo ha mostrato... Continua a leggere

Lo studio

Tumore: la malnutrizione raddoppia il rischio di mortalità nei pazienti senza metastasi

La malnutrizione peggiora la prognosi dei pazienti oncologici e riduce la probabilità di sopravvivenza in quelli con tumore non metastatico.

A mostrarlo è lo studio italiano NUTRIONCO, recentemente pubblicato sulla rivista... Continua a leggere

La scoperta

Il cancro ci mette poche ore a manomettere il sistema immunitario

Gli effetti del tumore sul sistema immunitario sono immediati. Dopo poche ore dal primo incontro con le cellule cancerose (tra le 6 e le 12 al massimo), i linfociti T sono già provati dal tentativo di difendere l’organismo e cominciano a dare... Continua a leggere

La proposta

Alcolismo: si studia una terapia genica per interrompere la dipendenza

Spesso è una battaglia persa. Come si può infatti interrompere un’abitudine che dà piacere? È la sfida che il sistema della ricompensa controllato dalla dopamina lancia al cervello: provare gratificazione senza diventarne dipendenti. La trappola... Continua a leggere

Lo studio

La proteina della longevità protegge dai danni dell’infarto

È già noto come “gene della longevità” e ora potrebbe meritarsi anche l’appellativo di “gene del cuore”. Stiamo parlando del gene BPIFB4, nella sua variante LAV (Longevity Associated Variant) che è particolarmente diffuso tra i centenari.

... Continua a leggere
Antibiotico-resistenza

Antibiotici, uso con moderazione anche nei bambini con malformazioni dei reni

È vero che riduce il rischio di infezioni urinarie, tuttavia, nei bambini nati con malformazioni congenite dei reni e delle vie urinarie, la profilassi antibiotica non modifica nel tempo il rischio del danno renale. aumenta le infezioni da germi... Continua a leggere

Congresso ERS

Staminali per la Bpco, risultati positivi da piccolo studio ma risultati da confermare

Al momento è poco più che una suggestione che arriva dal congresso della European Respiratory Society (Ers), in corso a Milano. Che tuttavia, per la prima volta, apre alla possibilità di una regressione della broncopneumopatia cronica ostruttiva... Continua a leggere

Lo studio

Tumore del seno: scoperta l’origine ereditaria di una forma rara

Il tumore del seno metaplastico, una forma rara e aggressiva, può avere origine ereditaria. Lo rivela uno studio dell’Istituto europeo di oncologia, recentemente pubblicato sullo European Journal of Human Genetics, che per la prima volta ha... Continua a leggere

Lo studio

Creato in laboratorio un modello 3D di embrione umano

La struttura di base necessaria al suo sviluppo è al completa: c’è la placenta, il sacco vitellino, il corion. Ci sono i tessuti esterni indispensabili per la crescita.

Quello realizzato in laboratorio al Weizmann Institute of Science è... Continua a leggere